Prima di Natale…

christmas_card2_bylouisprangSi avvisano gli studenti che l’ultimo incontro dell’anno del Laboratorio teatrale si terrà mercoledì 14 dicembre, come di consueto dalle ore 14.15 alle ore 16.15.

Dopo la pausa natalizia, le attività del Laboratorio riprenderanno mercoledì 25 gennaio 2017.

Facebooktwittergoogle_plusyoutube

Invito a Teatro

il-deserto-dei-tartari_03

TEATRO STABILE DEL VENETO

Il deserto dei Tartari

di Dino Buzzati

Adattamento teatrale e regia di Paolo Valerio

“Gli parve che la fuga del tempo si fosse fermata, il mondo ristagnava in una orizzontale apatia e gli orologi correvano inutilmente. La strada di Drogo era finita; eccolo ora sulla solitaria riva di un mare grigio e uniforme. […] Gli occhi di Drogo fissavano come non mai le giallastre pareti della fortezza. Lacrime lente e amarissime calavano giù per la pelle raggrinzita, tutto finiva miseramente e non restava più nulla da dire.”

“Il protagonista è Giovanni Drogo, un giovane e speranzoso tenente mandato in servizio presso un non meglio identificato distaccamento militare ai confini del mondo, la “Fortezza Bastiani”, relegata in cima ad un’impervia montagna e che da subito appare come sospesa tra sogno e veglia.
La Fortezza, un tempo scenario di grandi battaglie, è ora un avamposto abbandonato e pressoché dimenticato, ma che vincola a sé tutti i militari del battaglione per il senso di perenne attesa di un nemico che ci aspetta giunga dalla frontiera e che rappresenta il sogno di una gloria da conquistare e di un destino su cui riporre la propria fiducia.
Quando Drogo giunge alla Fortezza, è convinto di trascorrere in quel luogo desolato solo qualche mese, per poi tornare alla vita normale.
Dopo poco però, la pacata e monotona vita della Fortezza Bastiani, la disciplina militare, gli orari dell’esistenza comunitaria e la convinzione o illusione che di lì a poco il nemico arriverà, fanno presa su Giovanni Drogo che, senza rendersene conto, trascorre in quel luogo remoto tutti gli anni della sua esistenza.
Per Drogo, così come per i commilitoni, la speranza di veder comparire un nemico all’orizzonte si trasforma a poco a poco quasi in un’ossessione metafisica, in cui si fondono il desiderio di eroismo e la necessità dell’uomo di dare un senso alla propria esistenza.
Mentre trascorrono i decenni, e mentre si seguono le vite degli altri soldati della Fortezza, Drogo rimane fatalmente incatenato a questa condizione tra speranza e disillusione; quando, per una breve licenza, potrà rientrare nel mondo reale, percepirà tutto il senso di irreparabile distacco rispetto agli amici di un tempo e alla fidanzata.
L’arrivo del nemico, si rivela infine un momento simbolicamente unico: quando finalmente i Tartari, a lungo attesi, avanzano verso la Fortezza, Drogo, precocemente invecchiato, ammalato, viene frettolosamente congedato e trascorre la sua ultima notte in un’anonima locanda, sulla via del ritorno.
Il momento della morte diventa però per il protagonista una vera rivelazione: dopo un’esistenza spesa e sfumata nell’attesa di un evento che dia un senso alla propria vita, Drogo capisce, guardando la sua piccola porzione di stelle, che la vera vittoria è la sua”.

PER APPROFONDIRE CLICCA QUI.

Facebooktwittergoogle_plusyoutube

Calendario degli incontri

carro_teatro

Il primo incontro del Laboratorio Teatrale diretto dal prof. Carlo Dariol si terrà mercoledì 16 novembre p.v., alle ore 14:15.
I successivi incontri si svolgeranno nei giorni 23 – 30 novembre e 14 dicembre

Dopo la pausa natalizia, le attività del Laboratorio riprenderanno mercoledì
25 gennaio 2017.

Facebooktwittergoogle_plusyoutube

Giovani al Goldoni

Risultati immagini per Giovani al Goldoni card

Il Teatro Stabile del Veneto, allo scopo di “sensibilizzare e formare i giovani ai valori sociali, culturali ed educativi propri dello spettacolo dal vivo”, promuove l’iniziativa Giovani al Goldoni card, una formula di accesso agevolato riservata ai giovani di età compresa tra i 14 e i 26 anni. La card è gratuita e dà diritto all’acquisto di biglietti alla tariffa agevolata di 4 euro nei settori di 3° e 4° ordine per gli spettacoli della stagione 2016/2017 del Teatro Goldoni di Venezia, fino ad esaurimento posti e previa prenotazione sul sito. Per saperne di più e per la registrazione gratuita online clicca qui.

Facebooktwittergoogle_plusyoutube