Lo statuto

logogalilei

STATUTO DEL GRUPPO TEATRALE  DEL LICEO SCIENTIFICO “G. Galilei”

L’attività del Laboratorio intende favorire l’approccio al linguaggio teatrale del maggior numero possibile di studenti, avviare un percorso teorico-pratico di attività espressive di carattere gestuale e vocale e sperimentare attività di drammatizzazione del testo teatrale finalizzate alla rappresentazione scenica.
Quella del Gruppo Teatrale del “Galilei” è insieme un’esperienza educativa e uno spettacolo, esito finale di un lavoro di lettura, drammatizzazione e allestimento scenico di un’opera teatrale ogni anno diversa per tipologia e modalità di rappresentazione.

Obiettivi
Obiettivo primo dell’attività del Gruppo Teatrale è l’acquisizione e il rinforzo di competenze trasversali quali l’espressività in prima lettura, una più corretta ortoepia, la capacità di analisi dei registri espressivi, il controllo della voce e dei gesti.
Obiettivo secondo (ma non meno importante) è la creazione di un clima di lavoro sereno, anzi allegro, che consenta di lavorare senza sforzo.
Il teatro è gioco: la dimensione del “giocare al teatro” è il requisito più importante per divertire se stessi e il pubblico. Il teatro è un gioco tremendamente serio.
Il teatro è cultura: compito degli attori è di far dire a un testo tutto ciò che quel testo (se è un buon testo) ha da dire.
Il testo è un pretesto: non è mai definitivo prima di cominciare; viene anzi definito e adattato durante gli incontri di laboratorio. A un testo si può far dire anche ciò che non intendeva dire. Meglio se volontariamente.
L’impegno e la partecipazione assidua sono requisiti necessari per poter lavorare con speditezza ed efficacia. In ogni momento a chiunque potrà essere chiesto di sostituire un compagno o una compagna durante le prove.
A tutti è chiesta responsabilità e collaborazione. Le assenze sono tollerate (enorme è la mole di impegni degli studenti e delle studentesse liceali), una condotta leggera o irresponsabile… meno: se qualcuno, dopo l’iscrizione, non intende proseguire nel proprio impegno, fa bene ad avvisare quanto prima i conduttori del progetto della sua rinuncia per non attirare su di sé l’esecrazione di Talia, musa del teatro, e dei conduttori del laboratorio.
Il Gruppo Teatrale si impegna a realizzare insieme un’esperienza educativa e uno spettacolo: quelle degli studenti non sono recite ma rappresentazioni.
Si lascia volentieri il cabaret da cinque minuti agli altri istituti.

L’assegnazione delle parti
Generalmente i ruoli principali verranno affidati agli attori che da più anni partecipano al laboratorio.
Nessuno degli attori è mai una semplice comparsa. Non esistono grandi parti o piccole parti, ma solo grandi attori o piccoli attori. La bravura di un attore non si misura dal numero di battute o dai minuti trascorsi sulla scena ma dall’impegno con cui viene pronunciate anche una sola battuta.
Le parti non sono mai assegnate a priori.

Lo spettacolo
Tutti hanno il compito di collaborare affinché lo spettacolo riesca al meglio. L’aiuto reciproco è necessario per creare il clima di complicità e confidenza che migliora ogni aspetto della realizzazione teatrale.

c.d.

Facebooktwittergoogle_pluspinterest